martedì 28 ottobre 2014

Matilda ed Alice : ecco la loro storia

Oggi è la volta di Shane che desidera raccontare la storia delle sue due barboncine (Matilda la mamma ed Alice la figlia) e farle conoscere a tutti voi:
 
"Matilda l’ho desiderata in un momento bruttino, mi era venuta a mancare la mia setterina che avevo ricevuto per il mio 18° compleanno da mio padre. Era dolcissima e bellissima si chiamava Pegghy e aveva 10 anni quando se ne è andata senza nemmeno salutarmi…mentre scrivo mi scendono le lacrime. Non so e non saprò mai come se n’è andata, ricordo solamente che rientrando a casa non la trovavo e urlavo il suo nome ma lei non mi veniva incontro incontro e alla fine purtroppo l’ho trovata…Da lì sono passati un po’ di mesi il desiderio di avere un altro cane era tanto, ma allo stesso tempo mi sentivo sbagliata nei suoi confronti come se volevo in qualche modo sostituirla. Desideravo una dolce cagnolina di piccola taglia da tenere sempre con me in qualsiasi posto e poi prenderla in braccio e riempirla di baci! Diciamo che volevo tutto ciò che non ho mai potuto fare con Pegghy, perché essendo una taglia media la tenevo fuori al giardino e non potevo portarla così facilmente con me. 
 photo 9d0c8c1d-4ffd-4a46-8db2-3d7aecbb3643_zps1d34d6ac.jpgLa scelta di prendere un Barbone nano mi fu stata consigliata da una mia amica. Essendo allergica e tenendola in casa non volevo un cane che perdesse troppi peli. Quindi mi sono interessata a questa razza proprio per questo perché non avendo il sotto pelo, durante l’anno non lo cambiano, non hanno cattivo odore, e si possono lavare leggermente più spesso di altre razze. Sono molto intelligenti e morbosi con il loro padrone e con il resto della famiglia. Iniziai così la ricerca di una barboncina! 
 La prima persona che vide la mia piccola fu un mio amico trovandosi a Roma per lavoro gli chiesi di andare a vedere una cucciolata, mi disse che erano bellissimi e dopo alcuni giorni andai a vedere la piccola di persona. Devo dire che mi colpì molto la sorellina, ma non potevo prenderla era già destinata a restare nella sua famiglia. Così da lì iniziò il mio amore per lei! 
Per tutto il periodo dei 60 giorni la piccolina giustamente rimase con la sua mamma e il suo papà e tanti fratellini, spesso andavo a trovarla, la vedevo crescere e poi finalmente venne il tanto atteso giorno dove potevo prendere la mia piccola e tenerla sempre con me! Per lei fu scelto il nome Kiki ma visto che i miei lo pronunciavano male, fu scelto Matilda, un nome dolce ma nello stesso tempo biricchino proprio come la famosa canzone di Harry Belafonte. 
Ora Matilda ha 6 anni, è la mia ombra in tutti i sensi, mille passi faccio io e mille passi fa lei, anche quando è stanca e assonnata lei è al mio fianco. Abbiamo un rapporto molto molto morboso sicuramente esagerato e purtroppo è colpa mia, desideravo un cane che mi stesse sempre accanto fisicamente e moralmente e ho realizzato questo mio desiderio sbagliando, non possiamo permetterci di stare distanti troppe ore che lei non pranza, non cena, non beve, non fa i suoi bisogni, non dorme se io non torno a casa da lei, diventa isterica, nervosa e quando mi vede vuole stare solamente in braccio e attaccata a me. Per questo motivo non riesco a staccarmi da lei nemmeno per un giorno. Ha un carattere dolcissimo, ma allo stesso tempo ha anche un bel caratterino, è ribelle e prepotente se si mette in testa che vuole una cosa e sa come convincermi! E’ molto gelosa di me, se qualcuno mi si avvicina mentre sto con lei è in grado di aggredire e mordere. Quando faccio una passeggiata con lei e i miei amici e per caso devo prendere una cosa dalla borsa e chiedo ad un’amica di tenermi Matilda e faccio due passi distanziandomi un po’ da lei non cammina più e piange perché vuole stare con me. Nonostante tutto conosce benissimo i miei amici, anzi i miei amici l’hanno vista quando lei aveva una settimana, mi hanno sempre accompagnato a vederla e mi accompagnano dal veterinario.
 photo 71c637f3-a570-4c73-a4c9-1be5b495bd52_zps9ecff56b.jpgQuindi sono persone che lei ha sempre visto e rivisto ma non gli importa lei vuole me. Al suo secondo calore presi la decisione di fargli fare una cucciolata, così nacquero ben 4 barboncini, tre maschietti e una femminuccia. E’ stato bellissimo vederli nascere, il loro primo pianto, il primo giorno che hanno aperto gli occhi, i primi passi della loro vita. 
Matilda pur essendo giovane è stata una mamma adorabile! I cuccioli sono andati via tutti con delle nuove famiglie ed è stato duro vederli andar via ho pianto moltissimo, ho voluto e cerco tutt’ora di avere un buon rapporto con le persone che li hanno presi, cerco sempre di sentirli e farmi inviare foto recenti, ora hanno 5 anni! Se fosse stato per me li avrei tenuti tutti ma non si poteva e quindi ne ho tenuto uno solo: la femminuccia non potevo lasciarla andare via così….e così in casa è arrivata Alice! Con il suo arrivo il rapporto tra me e Matilda è un po’ cambiato, se prima Matilda stava 24h con me e la portavo anche a lavoro con Alice non è stato più così. Non è facile e giusto portare via una delle due e lasciare l’altra a casa. 
Ora Alice e Matilda mi aspettano a casa. Ma siamo sempre inseparabili! Il carattere di Alice è di una dolcezza infinita, a differenza di Matilda lei è molto più dolce, non è assolutamente testarda, è socievole con tutti ed è meno morbosa. E’ la cocca del mio papà! Sono orgogliosa di loro perché sono entrambi molto ubbidienti ed eseguono ogni mio comando! "

Bellissime e dolcissime (Matilda la vedete con Shane nella foto del contest) tanto che Shane ha dedicato loro un blog che però non aggiorna da tempo e mi spiace, perchè sarebbe bello leggere ogni tanto di loro, spero che questo post la invogli a riprendere il blog:  http://sweetmatildaealice.blogspot.it/ 

Aggiornamento: Ringrazio Robby Roby che ha premiato questo post come uno dei tre migliori della settimana, condivido con Shane, Matilda ed Alice ! 




8 commenti:

  1. Sono bellissime Shane! Non sapevo questa cosa del pelo. Mi interessa perchè mio marito è allergico al pelo del cane oltre a quello del gatto. Anche gli animali sono diversi per carattere, a parte alcune caratteristiche della razza. Sono un po' come noi umani ;)
    Un abbraccio a te e una carezzina a Matilde e Alice.

    RispondiElimina
  2. ciao
    che bello questo post. Evviva le cagnoline di Shane.

    RispondiElimina
  3. Che belle!!! purtroppo molti sono allergici e sono costretti a rinunciare alla compagni di questi belli pelosi, ciao e buona giornata cara Fiore.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Buongiorno! Grazie Fiore per averimi concesso questa post! Mi hai fatto venire la voglia di riprendere il blog di Matilda & Alice. Grazie!!!! Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Storia straordinaria, e loro sono stupende!

    Maira

    RispondiElimina
  6. Ohhh che storia bellissima....*___________*sono entrambe così meravilgiose e docli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Un bacione...

    RispondiElimina
  7. Messo tra i post preferiti della scorsa settimana:
    http://haylin-robbyroby.blogspot.it/2014/11/top-of-post-03-novembre-2014.html

    RispondiElimina

Gli amici degli animali sono i benvenuti in questo blog ! Grazie se vorrai lasciare un commento, un saluto !