lunedì 7 novembre 2016

Petizione: obbligo di sterilizzazione gratuita per cani e gatti


Premessa: “Lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali d’affezione, condanna gli atti di crudeltà contro di essi, i maltrattamenti ed il loro abbandono, al fine di favorire la corretta convivenza tra uomo e animale e di tutelare la salute pubblica e l’ambiente” (legge 14 agosto 1991 n° 281 “Legge quadro in materia di animali d’affezione e prevenzione del randagismo”). 
Nonostante la legge nazionale stabilisca criteri atti a tutelare i nostri amici a quattro zampe, il fenomeno del randagismo è da anni una vera e propria piaga per il nostro paese, una problematica in continua crescita che, nonostante la legge, non è stato arginato né diminuito. 
Circa l'80% del fenomeno randagismo è dato dalla mancata sterilizzazione di cani e gatti di proprietà. Smarrimenti di cani, cucciolate impreviste ed abbandoni hanno quasi sempre lo stesso comune denominatore: la mancata sterilizzazione dell’animale da parte dei proprietari.


 Un compito importante per eliminare il randagismo possono e devono averlo quindi proprio i cittadini proprietari padronali di cani e gatti. Culturalmente la sterilizzazione del proprio animale domestico viene vissuta quasi come una violenza nei confronti del proprio cane o gatto, in realtà l’intervento non fa che agevolare la vita domestica dell’animale rendendolo più docile e controllabile, meno incline al fuggire dalla propria dimora e quindi ad incrementare il fenomeno del randagismo. Il vantaggio più grande dato dalla sterilizzazione è proprio il controllo delle nascite, in questo modo si possono evitare gravidanze e quindi cucciolate indesiderate. Obbligare a sterilizzare il proprio animale domestico ridurrebbe drasticamente gli abbandoni e la proliferazione dei randagi sul territorio ma non solo, permetterebbe ai volontari e alle autorità competenti sul territorio di monitorare i cani e i gatti domestici non sterilizzati. Una sterilizzazione a tappeto degli animali presenti nelle regioni più critiche, ridurrebbe drasticamente il fenomeno randagismo nei prossimi anni. Sterilizzazioni di cani e gatti padronali obbligatorie con spese coperte interamente dal Governo o dalle Regioni, ad esclusione degli allevamenti. I proprietari che decidono di NON aderire alla sterilizzazione del proprio animale domestico sono soggetti al pagamento di una tassa annua di euro 500,00 ed il controllo semestrale, da parte dei volontari o del personale preposto, sullo stato di benessere dei propri animali NON sterilizzati. Le tasse pagate dai cittadini contrari alla sterilizzazione del proprio animale, saranno utilizzate per aiutare gli animali presenti nei rifugi. E' da specificare che l'obbligo di sterilizzazione rappresenta una soluzione alla problematica che però, per prima cosa, deve trovare alta collaborazione da parte dei cittadini e delle Istituzioni. Il maltrattamento degli animali è un crimine deplorevole, allo stesso livello di qualunque altro crimine perpetuato nei confronti degli esseri umani. Una famiglia nel momento in cui dovesse decidere di prendere un animale domestico con sé, deve avere la consapevolezza che dovrà trattarlo in modo equo e che se ne dovrà occupare fino alla fine dei suoi giorni, proprio come fosse un altro componente della famiglia stessa. RISCHI: Dai dati rilevati sul territorio nazionale risulta che in molte regioni del sud, il fenomeno del randagismo ha raggiunto livelli drammatici ed è spesso fuori controllo. I cani abbandonati continuano ad alimentare la popolazione vagante, inoltre molte femmine gravide partoriscono ed i cuccioli che non muoiono di stenti, diventando adulti, rappresentano un ulteriore serbatoio di randagi. Alcuni di questi cani, inoltre, sono poco socializzati con l’uomo, a causa di minacce e maltrattamenti e si trasformano in soggetti “inselvatichiti” il cui controllo è più problematico, soprattutto quando si riuniscono in branchi. I cani vaganti sul territorio, singoli od in branchi, possono: -- Rappresentare un potenziale rischio di aggressione per le persone e diventare serbatoio e veicolo di malattie infettive ed infestive, alcune delle quali trasmissibili all'uomo, non essendo sottoposti ad alcun controllo sanitario; Essere causa di incidenti stradali; Ogni anno si registrano centinaia di incidenti stradali, anche mortali, causati da animali randagi: “chi abbandona un cane, dunque, non solo commette un reato penale (legge 189/2004), ma potrebbe rendersi responsabile di omicidio colposo”, arrecare danni al bestiame domestico allevato o ad animali selvatici, alimentare il fenomeno del randagismo, in quanto non sterilizzati e spesso notevolmente prolifici essere causa di degrado ed inquinamento ambientale sia nel contesto urbano, che nelle campagne, con conseguente polluzione di pest (ratti, topi), sinantropi ed insetti che a loro volta costituiscono una possibile fonte di pericolo per l’uomo. Queste sono solo alcune delle problematiche causate dal fenomeno randagismo. Firmate e condividete... STERILIZZARE E' UN GESTO DI AMORE E DI CIVILTÀ 
Staff Tara Green World

Per firmare clicca sul link:
 

6 commenti:

  1. Ho già firmato, è importantissimo per limitare il randagismo ed evitare abbandoni di cucciolate, come purtroppo succede ancora..

    RispondiElimina
  2. Cara Fiore, lo ho appena fotto!!! proprio ora!!!
    Brava cara Fiore queste sono iniziative che bisogna sostenere con forza!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Anch'io , quando avevo le mie gattine molto giovani, non volevo quasi farle sterilizzare , mi spiaceva. Però, rendendomi conto che non avrei potuto gestire cucciolate su cucciolate, le ho fatte sterilizzare e credo sia stato un bene per loro prima di tutto , ed anche per noi. Ciao Fiore.

    RispondiElimina
  4. ciao will è stata sterilizzata all'età di 6 mesi e anche Hay Lin era stata sterilizzata.....è stata una mia decisione e non mi sono pentita.

    RispondiElimina
  5. firmato.se riuscissero a capirlo tutti quanto è importante!

    RispondiElimina
  6. Sterilizzare è importante ma credo che per fermare il fenomeno del randagismo ci vorrebbe anche solo un po' più di buon senso e controllo da parte dei padroni. Gli abbandoni e il randagismo sono il più delle volte conseguenza di comportamenti umani sbagliati. L'uomo,animale razionale, abbandona al loro destino cucciolate inaspettate o addirittura il proprio cucciolo.

    RispondiElimina

Gli amici degli animali sono i benvenuti in questo blog ! Grazie se vorrai lasciare un commento, un saluto !