giovedì 11 settembre 2014

Io stavo con Daniza ....


Questo bell'articolo dice esattamente ciò che penso...io non ho parole... del resto, ci sono rimasta troppo male per tutta questa vicenda ! Questo il post precedente:
 http://okanimali.blogspot.it/2014/08/la-storia-di-daniza-mamma-orsa.html

Chi di voi crede che l’orsa Daniza sia morta per uno shock da narcosi alzi la mano.
Io ho sempre pensato che sarebbe finita così. Si è trattato fin dall’inizio di un’esecuzione annunciata. Era solo questione di tempo. Senza fanatismi né frasi fatte da animalista della domenica, c’è da constatare freddamente l’ignoranza emotiva ed ecologica di questo nostro Paese. 
È vero che ci sono ben altri problemi da affrontare e risolvere, ma non depone certo a favore della nostra capacità di farlo (in qualsiasi campo) vedere che… zac! Con una puntura passa tutto e si va avanti a cogliere funghi senza problemi.
Noi siamo quelli che ripopolano i territori montani con gli orsi a suon di finanziamenti e poi non siamo in grado di rispettare la loro diversità. mamma-con-cuccioli 
Vogliamo ricordare i fatti? Il fungaiolo Daniele Maturi ha allertato Daniza in difesa dei suoi cuccioli avvicinandosi per fotografarla. L’orsa era talmente “inferocita” da propinare all’uomo graffiature meritevoli di qualche punto di sutura, ma soprattutto era così aggressiva da scappare per i “calci e i pugni” del Maturi (sic). 
Una reazione naturale quella di mamma orsa e, a detta degli esperti, anche “blanda”. Vi avvicinereste voi a un’orsa con cuccioli per fotografarla?
Andiamo… A cosa stava pensando il fungaiolo? Commentando qualche giorno fa l’inseguimento nei boschi di Daniza in fuga con i suoi piccoli, un’amica che ha una casa in Trentino mi ha raccontato che, durante le passeggiate spesso si imbatte in tracce di plantigradi. Tronchi graffiati per succhiare la linfa dell’albero, per esempio. E più di una volta le è capitato di intuire la vicinanza di un orso, per qualche rumore particolare nel sottobosco. Dice che non hanno paura dell’uomo, ma ne stanno a distanza di sicurezza.
Ecco, dovremmo imparare dagli animali un’altra volta: rispetto e distanza di sicurezza. 
Adesso restano i tre cuccioli, dei quali per ora soltanto uno è stato recuperato e poi liberato. 
Non so quante possibilità abbiano di sopravvivere. Fra poco è stagione di letargo. Mamma orsa li allattava ancora, li avrebbe preparati per sopravvivere al lungo sonno dei mesi del freddo.
Ma giustizia al fungaiolo è stata fatta. 
Questo è quello che conta.

Susanna Barbaglia

fonte : http://giornimoderni.donnamoderna.com/affetti/la-telenarcosi-uccide-lorsa-daniza 

AGGIORNAMENTI: c'è una petizione on line per chiedere le dimissioni dei vertici ora....ci sono già moltissime firme, manca la tua..... Leggere e firmare qui 

SE PER QUALCUNO DI VOI INOLTRE FOSSE POSSIBILE PARTECIPARE, SABATO 20 SETTEMBRE 2014 ORE 15,00 IN PIAZZA DANTE A TRENTO SI TERRA' LA MANIFESTAZIONE NAZIONALE CONTRO LA CACCIA E PER LA TUTELA DEGLI ORSI IN TRENTINO.

22 commenti:

  1. Cara Fiore, questa è e rimarrà una triste storia!!!
    IO dubito che sia un errore la dosatura del sonnifero!
    La volevano uccidere, che tristezza.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Mi è dispiaciuto infinitamente ! Io sto sempre dalla parte degli animali. E' stata una vera crudeltà ! Ciao Fiore

    RispondiElimina
  3. Povera Italia, non c'è rispetto per le persone…figuriamoci per gli animali!
    Mi dispiace moltissimo per la mamma orsa, invece di proteggerla....e i suoi cuccioli ora che fine faranno?!

    RispondiElimina
  4. Sapevo che sarebbe andata così,cosa ne sarà dei cuccioli che non possono sopravvivere senza mamma orsa!

    RispondiElimina
  5. Tanta amarezza, Fiore, ancora di più per l'inutile crudeltà di tutta questa vicenda, che riporta al centro della discussione lui, l'Homo diversamente sapiens:-)

    RispondiElimina
  6. condivido il tuo pensiero e lei con quel fungaiolo è stata troppo brava,(avrebbe potuto uccederlo) l'ha solo ferito avvisato a modo suo di stare alla larga dai suoi cuccioli..come ogni madre farebbe,,,,,,,sono triste e delusa da questo ennesimo comportamento disumano.......

    RispondiElimina
  7. Ciao fiore condivido questo tuo post,
    queste sono le cose che fanno le persone civili
    buona serata.

    RispondiElimina
  8. Come dice Carmenin questo paese non si rispettano le persone,figuriamoci un animale.Che schifo.E' una storia tristissima.

    RispondiElimina
  9. Prima si reintroducono nell'ambiente delle specie che l'uomo con la sua presenza aveva fatto sparire, poi si tratti di orsi, lupi o quant'altro li si ammazza perché si comportano secondo natura.
    In questo caso specifico l'orsa aveva con se ancora i cuccioli
    Buona giornata
    enrico.

    RispondiElimina
  10. Mi rende veramente triste ciò che è successo...:(...

    RispondiElimina
  11. Povera orsacchhiotta, poveri cuccioli ...ma l'amore per gli esseri viventi dove e' finito?
    Perché?
    Io vorrei tanto stringere i cucciolotti e fargli capire che la loro mamma dal ponete dell'arcobaleno li guiderà...ciao piccola grande mamma colpevole di voler proteggere con il tuo amore i tuoi cuccioli!

    RispondiElimina
  12. Un peso nel cuore per questa barbarie!!! Avevo già firmato la petizione che chiedeva la salvezza di Daniza ma non abbiamo fatto in tempo!! Ora ho firmato quella per le dimissioni del o dei responsabili perchè ogni azione infame come questa deve essere pagata!

    RispondiElimina
  13. Peccato che Daniza non sia riuscita a farlo fuori prima lei! Se mi imbattessi in un orso la prima reazione sarebbe la fuga ( a gambe levate!!!!) e non prendere la macchina fotografica ( e sai che sono un po' fanatica della fotografia!) per fare qualche scatto! Ti pare?
    Il signor Maturi (solo di nome e non di fatto) si è comportato da vero incosciente e si è pure lamentato!
    Ora avrà sulla coscienza (se mai ne ha una, il che dubito fortemente!!!!) la morte dell'orsa ( che secondo me non è stata accidentale) e due orfanelli che spero superino l'inverno. Chissà se dorme la notte o se riesce a guardarsi allo specchio senza provare schifo!
    Scusa lo sfogo, ma proprio non accetto certe schifezze!
    Baci. Ros

    RispondiElimina
  14. Firmata! Gesto vergognoso, come tanti purtroppo!

    RispondiElimina
  15. Ciao Fiore, poveri cucciolotti. Ho già firmato, un bacione!

    RispondiElimina
  16. Ho firmato cara Fiore ..sono veramente triste e amareggiata...Daniza non aveva fatto altro che proteggere i suoi cuccioli e non riesco a pensare a cosa ne sarà adesso di questi orsacchiotti....Io vivo in Trentino , come sai , anche se non sono nata qui ma ci vivo da tanti anni. Vado nei boschi , ci entro con rispetto , più volte ho incontrato animali , dal cervo al daino , dal capriolo alla volpe e ...camminando su un sentiero , tanti anni fa , in compagnia dei miei genitori abbiamo incontrato alcune persone che tornavano indietro e ci chiedevano di fare altrettanto perchè poco più avanti ..c'era l'orso . Tutti sono tornati indietro , e nessuno ha avuto problemi ..Ne l'uomo...ne l'orso !!!!!!!!!!!!!!!!!! Mi spiace solo una cosa e ne sono veramente amareggiata: sto leggendo su face book tanti commenti crudeli e cattivi rivolti alla popolazione trentina in generale . Approfitto di questo tuo spazio per chiarire che solo per il fatto di vivere in Trentino non significa che siamo tutte persone crudeli e vergognose ....i responsabili si sa chi sono ....Scusa se ho approfittato di questo tuo spazio per esprimere questo mio pensiero ma leggere che ci augurano la morte lenta e dolorosa..... fa davvero male....
    Mirtilla

    RispondiElimina
  17. Povera orsa, lei per proteggere i suoi piccoli è morta...ha solo usato l'istinto che le stato fatale. Prima volevamo gli orsi che si stavano estinguendo, ora li abbiamo e li facciamo fuori. E' tristissimo, ma non mi sento di colpevolizzare nessuno. Vado a firmare. Nottina ^_^

    RispondiElimina
  18. Anche io stavo con Daniza...mi dispiace molto per quello che è successo... poveri cuccioli ora....:((((
    ho conosciuto il tuo blog grazie a Spicchi del gusto se ti va di passare da me sei la benvenuta, sono tua follower.

    RispondiElimina
  19. Noi difensori di Daniza stiamo ricevendo delle volgarissime offese sulle nostre bacheche di Facebook, da abitanti del Trentino che ci accusano di essere terroni, di non pagare le tasse e di essere parassiti perchè ci mantengono loro! Esseri spregevoli................. errare sarà pure umano, ma perseverare e insultare no! IO BOICOTTO LE MELE DEL TRENTINO E NON ANDRO' MAI DA QUELLE PARTI!

    RispondiElimina
  20. E' una vera ingiustizia. Non ci sono altre parole.

    RispondiElimina

Gli amici degli animali sono i benvenuti in questo blog ! Grazie se vorrai lasciare un commento, un saluto !